Riparazione macchine da cucire multimarche

macchina da cucire in vendita

Non buttare le vostre vecchie macchine da cucire, il ferro da stiro oppure le macchine da maglieria: NOI LE RIPARIAMO!

Da Anni, il laboratorio di Porciani Roberto opera nel settore dell'a ssistenza e riparazione delle macchine da cucire e da maglieria.
Il nostro centro assistenza puo' vantare di un team di professionisti che da anni svolgono uno di quei mestieri in "via d'estinzione" ... i nostri preventivi seri e "affidabili" portano la nostra clientela a tornare sempre e ad affidarsi ad occhi chiusi alle nostre "cure"!

L'esperto consiglia...

il negozio

Alcuni piccoli consigli “standard” per la manutenzione: innanzitutto oliate con olio per macchine da cucire tutte le parti mobili ed ingrassate gli ingranaggi, facendo attenzione ad usare grassi compatibili con materiali plastici se gli ingranaggi non sono in metallo; se dovete sbloccare, usate prodotti senza silicone (leggi no WD40) perchè i residui siliconici non li togliete più.

Alcol e oli penetranti (svitol) vanno benissimo con le vernici moderne, ma distruggeranno qualsiasi doratura in pochi secondi: se non potete fare a meno di usarli, per esempio per sbloccare le viti che tengono fissa la placca dell’ago, proteggete la superficie
se cercate di togliere la placca scorrevole, attenzione alla molla che la tiene ferma

Altri consigli utili

Gli sgrassatori (per l’esterno) vanno bene sulle vernici moderne ma potrebbero scolorire quelle di fine anni 40, oltre a distruggere decalcomanie e dorature sulle macchine con finiture in lacca nera

  • il filo interdentale fa i miracoli nei blocchi tensione
  • prima di impazzire a regolare la tensione superiore verificate che anche quella della capsula sia corretta: una volta infilata tenete un capo tra le dita e fate cadere (mettete l’altra mano sotto per il vostro bene): dovrebbe scendere un paio di cm e fermarsi, altrimenti provate a regolare la vite (1/8 di giro la volta!).
  • se ci sono delle parti metalliche incollate da vecchio olio, anche un phon caldo può darvi una mano. Attenti alle plastiche!
  • se non riuscite ad intercettare il filo inferiore (o non si formano punti), controllate che l’ago sia del sistema giusto, che non sia spuntato o incurvato e la cruna orientata nel verso giusto, oltre ad avere effettuato l’infilatura corretta
Share by: